Ripartono le attività di MDF Brescia – Sii il cambiamento che vuoi vedere nel Mondo

Dopo qulche mese di intorpidimiento riprendono le attività del Movimento per la Decresita Felice – Circolo di Brescia.

Sognamo un Mondo e una vita più sostenibile e felice. Pensiamo che il cambiamento passi attraverso le nostre scelte quotidiane e la nostra capacità di renderle collettive.
Non abbiamo bisogno aspettare che qualcuno prenda queste decisioni per noi: “we are the change and we’re coming!”

Le relazioni tra persone e la forza delle idee sono la chiave per mettere radici ai nostri sogni. Vieni a scoprire quello che possiamo fare da subito!

Ci vediamo Mercoledì 27 Febbraio alle 20.30 presso la Sala Civica di Zona Centro “Minelli” in vicolo Borgondio.

Ci conosceremo tra noi, presenteremo le attività di MDF e decideremo insieme quali sono i sogni che vogliamo realizzare.
Durante la serata inoltre verrà presentato il BikeTour della Decrescita Felice con proiezione in ateprima del doocumentario della scorsa edizione.

Venite carichi di idee ed entusiasmo, aperti al nuovo e pronti ad una bella avventura!

info:

info.decrescitabrescia@gmail.com https://www.facebook.com/events/646219182504614/ http://decrescitafelice.it/

michelcarditoblog

Michel è un attivista ecologista interessato ai processi collettivi dal basso e nonviolenti; è un decrescente, un medico e un aspirante antropologo. Nasce a Brescia nel 1987 e cresce in una giungla di cemento e inquinamento. Sopravvive grazie ad una famiglia paziente, ai libri e all’attivismo, dapprima come educatore negli scout, poi nella rappresentanza studentesca universitaria, ed infine,dopo qualche deludente esperienza nella politica istituzionale, incontra MDF e nel 2104 trova una comunità a cui appartenere. É laureato in Medicina e Chirurgia, ha frequentato per poco più di un anno una scuola di specializzazione ospedaliera in Medcina Interna ma, alla fine, ha deciso di dedicarsi alla tutela della salute sul territorio ed è attualmente in formazione come Medico di Medicina Generale. Non contento ha deciso di integrare la sua formazione iscrivendosi ad Antropologia Culturale all’Università di Bologna e iniziando una formazione in Facilitazione. I suoi riferimenti sono i grandi attivisti e teorizzatori dell’azione non-violenta (in particolare Gandhi e la sua Satyagraha); i precursori e teorizzatori della Decrescita; i pensatori libertari come Bookchin e Thoreau e gli studiosi dei moderni processi collettivi come G.Sharp, D. Graeber ed E. Chenoweth. Il suo sogno è quello di un mondo più sostenibile, giusto e felice e spera davvero di poter contribuire a questo sogno anche solo con un pezzetto.